Una scappatella? Può capitare

Il campione preso in esame ha ammesso che talvolta qualche evasione extraconiugale possa rappresentare una necessità o, al limite, un interessante diversivo. Il restante 43,7% pare, invece, considerare il tradimento del proprio partner una vera e propria vigliaccata. Pensare che qualche tempo fa, la rivista specializzata Psicologia e comunicazione ha pubblicato una ricerca dalla quale emergeva che i mariti fedifraghi sono i più più amabili con le mogli, più presenti con i figli, più attenti alla casa. Tutto merito del senso di colpa, secondo
Chiara
Simonelli, responsabile dell’Istituto di sessuologia clinica di
Roma, secondo cui, però, non va sottovalutato l’effetto stimolante della “novità” che fa acquistare all’uomo nuove energie. Per la studiosa, Il tradimento, potrebbe anche avere un valore terapeutico. Dati che sembrerebbero trovare conferma anche nel sondaggio di
Men’s
Health, se non fosse per l’inevitabile dose di stress dovuta agli artifizi e ai depistaggi che occorre mettere in atto per non farsi sorprendere dai partner ufficiali. In particolare, il pericolo maggiore è rappresentato dai cellulari che, secondo il 60% degli intervistati, sono fonti di pericolosi indizi come sms o numeri sospetti rimasti in memoria. Comunque, fedele al motto
“occhio non vede cuore non duole”, il 48,3% delle persone coinvolte nel sondaggio, ha dichiarato che è meglio non scoprire l’eventuale tradimento, salvo poi ammettere (37,3%) che in caso contrario pedinerebbe il compagno.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Una scappatella? Può capitare