Uomini: 1 su 3 pronto al sesso per carriera

Hanno preso parte all’indagine ben 689 uomini di età compresa tra i 18 ed i 35 anni, rivelando clamorose verità che un tempo venivano associate, probabilmente con pregiudizio, all’universo femminile. Fatto sta che, con l’ascesa di sempre più donne al vertice dei quadri aziendali, anche l’uomo sembra doversi adeguare ai tempi. Così, lo studio di Cicogna ha rilevato che il 30% dei maschietti farebbe sesso con una donna per fare carriera, mentre un uomo su due non lo farebbe, ma neanche si sente di condannare coloro che lo fanno. Particolarmente disponibili a "concedersi" sono i lavoratori tra i 30 ed i 35 anni (35%), ma ciò che sorprende è la tipologia del tradimento. Di coloro che si dicono disposti a "sacrificarsi" per la carriera (30%), il 23% si avventurerebbe addiruittura in una relazione duratura, purchè ben motivata. I più disinibiti e pronti a bruciare le tappe sono gli impiegati (24%), seguiti dai dipendenti pubblici (21%) e dagli operai (18%). Anche professionisti (15%) e giornalisti (11%) non sono però da meno, mentre più tentennanti sono quadri e dirigenti (7%) e docenti universitari (3%). Oltre all’avanzamento di carriera (34%), tra le motivazioni che possono spingere al "compromesso" ci sono: l’aumento di stipendio (29%), generici favori personali e benevolenza della superiore (18%), regali (14%) e altro (5%). Diverse le motivazioni ed i soggetti coinvolti, ma ad accomunare i maschietti che si concederebbero è la parola fine alla relazione una volta raggiunto lo scopo per la quale è stata intrapresa (86%).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Uomini: 1 su 3 pronto al sesso per carriera