USA: aggiornare Facebook, l’alibi perfetto

Protagonista del curioso caso è il 19enne Rodney Bradford, accusato di rapina a mano armata a Brooklyn.Il ragazzo, rimasto in cella per ben 12 giorni, si è sempre dichiarato innocente, fino al momento in cui ha potuto dimostrarlo attraverso un’analisi incrociata del Pc, che si trovava nello studio del padre a Manhattan, ed il proprio account di Facebook. Il ragazzo è stato così scagionato proprio grazie all’aiuto del social network!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > USA: aggiornare Facebook, l’alibi perfetto