Van Gogh: orecchio mozzato da Gauguin?

Le motivazioni che hanno spinto Kaufmann e Wildegans a formulare tale ipotesi sono riassunte nel saggio "L’orecchio di Van Go­gh, Paul Gauguin e il patto del silenzio." che sovverte quella che fino ad oggi veniva considerata la verità. Van Gogh non si sarebbe quindi tagliato l’orecchio (un’automutilazione) ad Arles nella notte tra il 23 e il 24 dicembre 1888, ma in seguito ad una zuffa con Gauguin scatenatasi per una donna di nome "Rachele".Hans Kaufmann e Rita Wildegans evidenziano dunque il rapporto burrascoso tra i due artisti e la figura di Émile Bernard come terzo elemento di disturbo. Difficile dire quale sia la verità, ma l’ipotesi formulata dei due studiosi è stata giudicata "possibile" dagli esperti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Van Gogh: orecchio mozzato da Gauguin?