Venezia: vince Somewhere di Sofia Coppola

Ricordiamo che, insieme a Tarantino, in giuria a Venezia c’erano anche Guillermo Arriaga, Ingeborga Dapkunaite, Arnaud Desplechin, Danny Elfman, Luca Guadagnino e Gabriele Salvatores.Questi i principali premi assegnati: Leone d’Argento per la migliore regia a Álex de la Iglesia per il film" Balada triste de trompeta" (Spagna, Francia), Premio Speciale della Giuria a "Essential Killing" di Jerzy Skolimowski (Polonia, Norvegia, Ungheria, Irlanda), Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a Vincent Gallo nel film "Essential Killing", Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a Ariane Labed nel film "Attenberg" di Athina Rachel Tsangari (Grecia).Il Premio Marcello Mastroianni per gli attori emergenti è andato a Mila Kunis nel film "Black Swan" di Darren Aronofsky (Usa), l’Osella per la miglior fotografia a Mikhail Krichman al film "Ovsyanki" (Silent Souls) di Aleksei Fedorchenko (Russia) e l’Osella per la migliore sceneggiatura a Álex de la Iglesia per il film "Balada triste de trompeta".Leone Speciale a Monte Hellman, un grande artista cinematografico e un poeta minimalista, mentre il Leone d’Oro alla carriera è andato a John Woo. Il Premio Orizzonti è poi andato al lungometraggio "Verano de Goliat" di Nicolás Pereda (Messico, Canada) mentre per Controcampo Italiano l’ha spuntata "20 sigarette" di Aureliano Amadei (Italia).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Venezia: vince Somewhere di Sofia Coppola