Videogiochi: Console dai giorni contati?

Butler non é l’unico però ad avere questa opinione: Rick Wickhamn di Games for Windows dichiara di credere che le console abbiano i giorni contati, mentre il vice presidente di NVIDIA, Roy Taylor, afferma che il vantaggio d’essere degli sviluppatori sta nel sapere in anticipo quali saranno le novità in arrivo. Novità che risultano parecchio discostanti dall’odierna realtà delle home console, e che creeranno un abisso tra i giochi per PC da quelli per console.Tocca ora a John Romero, co-fondatore di id Software, che senza troppi giri di parole vede un futuro non roseo per XBOX360 e PS3 che sì, ammette, sono potenti ma risentiranno presto dei sempre più economici processori multi-core e di tutto l’hardware che in futuro ne frutterà appieno le loro potenzialità. Duri commenti inoltre sui giochi disponibili, molti simili tra loro e spesso dalla bassa qualità.
Non stupisce molto inoltre gli apparenti elogi nei confronti dell’ultima nata della casa Nintendo, il Nintendo Wii, definita la console dalla concezione perfetta, senza pretendere d’essere un PC e con un "target" diverso dagli "hardcore gamer".Ma cosa vuol dire tutto questo? È scontato che col passare di anche solo un paio di anni le console risulteranno obsolete contro i moderni PC, ma fin qui non c’é niente di nuovo. Console come la PS2 nonostante la sua bassa potenza di calcolo sta festeggiando i 10 anni di servizio, quale PC é mai arrivato a tanto senza modifiche? Inoltre la teoria di conoscere in anticipo per gli addetti ai lavori le nuove tecnologie a disposizione é valevole anche per le maggiori case delle Home Console. Ridicolo inoltre elogiare Nintendo, non molto per la sua console ma per le sue scelte strategiche.Vero di contro che le console stanno diventando sempre più dei computer, tanto che con la PS2 era già possibile programmare da sè piccoli giochi come Pong e simili. Questo per non parlare ormai delle più recenti XBOX360 e PS3 aventi potenze di calcolo ben superiori al PC che sto utilizzando io stesso adesso per scrivere questo articolo. Non teniamo conto poi che le console non hanno da sostenere inutili e pesanti sistemi operativi in Background potendo quindi utilizzare appieno tutte le proprie capacità solo per il gioco, necessitando quindi di minori risorse.Forse però non hanno tutti i torti, ma vedono l’evoluzione dal punto di vista sbagliato. Ormai con le console si può fare di tutto, giocare, ascoltare la propria musica preferita, vedere un film come al cinema, navigare su internet, noleggiare o comprare film a qualsiasi ora del giorno e della notte o più semplicemente vedere le proprie foto preferite tramite uno "slide show". Tutto questo comodamente seduti sul proprio divano e con grande semplicità, alla portata di tutti e con una spesa nettamente minore.Che Console e PC si scambieranno in futuro i ruoli? O forse semplicemente le console stanno acquisendo una fetta sempre maggiore del redditizio mercato dei videogames e dell’intrattenimento?

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Videogiochi: Console dai giorni contati?