Videogiochi riabilitati in fatto di vista

Condotto dalla ricercatrice Daphne Bavelier, lo studio ha infatti evidenziato un incremento nell’abilità di notare minuscoli cambiamenti nelle sfumature di grigio su uno sfondo uniforme. Abilità importante, soprattutto nella guida, ma che tende a deteriorarsi con l’età, fino ad oggi la sensibilità ai contrasti non aveva "cure" se non a livello chirurgico.Secondo gli studiosi, il rapporto tra vista e videogame d’azione potrà essere ulteriormente indagato al fine di proporre delle vere e proprie terapie. Dopo tante critiche, e almeno in parte, i videogiochi vengono ora rivalutati in fatto di vista.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Videogiochi riabilitati in fatto di vista