Virtual Telescope: lo spazio si guarda sul Web

Novità assoluta per l’Italia, il servizio attualmente dispone per due telescopi, indipendenti e complementari: un C11 (diametro 280mm) e un rifrattore alla fluorite Takahashi FS-102NSV (diametro 102mm). Tre, invece, le modalità di utilizzo a disposizione dell’utente: live, service e assisted. Diverse le tariffe applicate, con sconti che partono dopo le 10 ore di utilizzo. E’ inoltre previsto uno show mensile a tema con una durata di 1:30-2 ore, al termine del quale gli utenti possono ricevere le immagini raccolte. L’offerta si conclude con una sezione Laboratorio, dove è possibile prelevare immagini astronomiche per esercitarsi nelle tecniche di riduzione e analisi dati, replicando le attività di ricerca svolte dallo staff dell’Osservatorio.L’Osservatorio Astronomico Bellatrix, sempre per voce di Gianluca Masi, ha intanto annunciato che le richieste di partecipazione all’evento gratuito inaugurale del 21 settembre hanno superato anche le più ottimistiche aspettative. Sono pertanto previste repliche dell’evento che verranno comunicate ai prenotati lunedì 4 settembre. Maggiori informazioni sono disponibili su Virtualtelescope.bellatrixobservatory.org/.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Virtual Telescope: lo spazio si guarda sul Web