Vodafone vieta il traffico P2P

Questo è strano non solo perché siti come Facebook e Twitter usano il P2P per distribuire le patch ai loro server, ma perché anche società come Blizzard, hanno deciso di usare il P2P per distribuire il loro ultimo videogioco: StarCraft 2. Quest’ultimo esperimento si è rivelato un successo per gli utenti che hanno potuto così scaricare il gioco in tempo record e per Blizzard che ha risparmiato molto sulla distribuzione. Ora Blizzard ha deciso di distribuire anche le patch di Starcraft 2 via P2P.Negli Stati uniti Verizon e AT&T vietano il traffico P2P, ma solo sul loro network mobile: Vodafone invece lo fa sul proprio network via cavo.Ora, la cosa interessante è che poco dopo la pubblicazione di una serie di articoli su questo tema, un portavoce Vodafone ha dichiarato in modo non ufficiale che c’è stato un errore e che il traffico P2P non è vietato.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Vodafone vieta il traffico P2P