Who grandi e bagnati all’Arena di Verona

Un live unico per i fan di “Pete Townshend e Roger Daltrey, reso ancora più particolare da una pausa forzata, di circa un’ora, proprio per via della pioggia. Non sono però mancati i grandi successi di una carriera invidiabile, da “J can’t explain” a “Endless Wire”, passando per “Pinball Wizard”, “I Can’t explain”, “Behind Blue Eyes”, “Substitute”, “The seeker” e “Papa O’Riley”.

Il tutto condito da immagini spettacolari e siparietti buffi che hanno fatto letteralmente impazzire i 12 mila di Verona, nonostante la pioggia e le lunghe pause. Ricordiamo che, nella splendide cornice dell’Arena di Verona, gli Who si sono schierati con Pete Townshend e Roger Daltrey, colonne storiche della formazione londinese, insieme a John Bundrick (tastiere), Pino Pallatino (basso), Zak Starkey (chitarra) e Simon Townshen (chitarra).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Who grandi e bagnati all’Arena di Verona