WWF lancia allarme Artico e inondazioni

E quanto emerge dal rapporto "Arctic Climate Feedbacks: Global Implications", realizzato dal WWF con il supporto di alcuni importanti scienziati. Il documento elenca tutti gli effetti negativi dovuti al riscaldamento dell’Artico con dati derivanti dalle più recenti ed accreditate ricerche climatologiche che fanno apparire le previsioni cui era giunto l’IPCC (il Panel intergovernamentale sui cambiamenti climatici) nel suo quarto rapporto del 2007, "quanto meno ottimistiche".La drastica perdita di ghiaccio marino, dovuta al fatto che l’Artico si riscalda ad una velocità 2 volte superiore rispetto al resto del mondo, influenzerà la circolazione atmosferica e i fenomeni meteorologici ben oltre le stesse regioni artiche: potranno modificarsi le temperature e i regimi delle piogge in Europa e nel nord America, con impatti sull’agricoltura, sulle foreste e sulle riserve idriche.I suoli ghiacciati e le zone umide dell’Artico, inoltre, immagazzinano una quantità di carbonio 2 volte superiore a quella trattenuta in atmosfera e considerato che il processo di riscaldamento non sembra conoscere interruzioni, i suoli tenderanno a rilasciare sempre di più carbonio in atmosfera sotto forma di anidride carbonica e metano. I livelli di metano in atmosfera, un gas a effetto serra particolarmente potente, per esempio, si sono incrementati negli ultimi due anni a causa del riscaldamento della tundra artica.Inserendo nelle proiezioni relative al livello globale della crescita dei livelli dei mari anche la riduzione dei ghiacci della Groenlandia e dell’Antartide occidentale – valutazione mai fatta prima – il dossier del WWF conclude che l’innalzamento dei mari potrebbe essere di oltre un metro entro il 2100. Vale a dire più del doppio di quanto previsto dall’IPCC nel suo quarto rapporto del 2007, che non aveva considerato il contributo della riduzione dei ghiacci polari nelle sue proiezioni.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > WWF lancia allarme Artico e inondazioni