X Factor: rivincita di Chiara premiata dal successo e da Mina

Finalisti X Factor

Ci sono cantanti che la gavetta la fanno esclusivamente nei locali e altri che, invece, si ritrovano a farla anche nei talent show. Come Chiara Galiazzo, fresca vincitrice di X Factor 2012 dopo essere stata scartata all’edizione precedente del programma Sky e nel 2008 da Amici di Maria De Filippi: “Quest’anno ho preso il numero e sono andata a casa – rivela Chiara guardando al suo recente passato -. Non volevo neanche presentarmi, ero stufa di prenderla nel sedere. Perché non era la prima volta che tentavo: nel 2008 mi avevano scartato ad Amici, e l’anno scorso mi hanno bocciato anche ai casting di X Factor. Ma da casa mi dicevano: ‘Vai, al massimo ti dicono di no, tanto sei abituata’”.

Ma la 26enne veneta è una ragazza che non demorde e, al di là dei momentanei quanto comprensibili scoramenti, ha dimostrato a tanti ragazzi come sia possibile superare gli ostacoli con la determinazione unita alla perseveranza: “Alla fine sono andata, ed eccomi qui”.

Mentre il suo inedito “Due Respiri”, scritto per lei da Eros Ramazzotti, domina la classifica di iTunes, Chiara Galiazzo prova a spiegarsi questa improvvisa trasformazione da aspirante concorrente di talent show a promessa della musica italiana: “Non lo so – commenta candidamente nell’intervista rilasciata a Vanity Fair . Essere presi a un talent è soprattutto una questione di fortuna”.

A proposito della bocciatura al casting dello scorso anno, al quale si presentò con il brano “Sittin’ On the Dock Of the Bay” di Otis Redding, Chiara Galiazzo si sofferma sul look. Può aver pesato sulla bocciatura? “Forse – ammette lei – Sono andata in pantaloni e maglione, magari non li ho colpiti”. Il cappottino optical di quest’anno era sicuramente più appariscente una scelta studiata? “Macché: l’ho trovato nell’armadio di mia nonna e me lo sono messo perché faceva freddo”.

In attesa di un futuro fatto di “bella musica”, Chiara si dice più spaventata da questa fase post vittoria che dai Live appena conclusi: “A me potevano passare sopra con un treno: sognavo questa possibilità da tutta la vita. Infatti so già che adesso andrò in depressione: passare da essere seguita giorno e notte al nulla mi dà tristezza. Avrei voluto che X Factor durasse un anno”.

Per Chiara Galiazzo arriva poi una sorpresa firmata Mina, il suo grande idolo musicale. Sempre su Vanity Fair, la donna simbolo della musica italiana dà la propria “benedizione” a Chiara e non è cosa da poco: “La tua freschezza, il tuo candore, la tua classe, la tua inconsapevolezza ti porteranno lontano. Hai un’aura, una presenza scenica preterintenzionalmente potente. Grande dono. È una durlindana naturale che ti mette subito tra coloro che non hanno bisogno di fare i salti mortali per ‘esserci’. Ti ho riconosciuto subito, già ai primi test. Non è merito mio, ma tuo. Io sapevo che avresti vinto. Tu no. E anche questo è un dono. La mancanza di spavalderia, di presupposizione è merce rara, in questo ambiente. Nel ‘rutilante mondo delle sette note’ per un po’ ti divertirai. Poi non so. Ma non pensarci adesso. Benvenuta, Chiara”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > X Factor: rivincita di Chiara premiata dal successo e da Mina