XC60 Concept, una promessa per l’avvenire

Afferma Steve Mattin, direttore del design di Volvo Cars. Dal punto di vista del design, la XC60 Concept è una creazione audace, carica di emozione. Continua Mattin: "Alla base, la struttura inconfondibile e potente della XC dà vigore all’auto, donandole un aspetto deciso, con una notevole altezza dal suolo e ruote larghe. Nella parte superiore, le linee vistosamente eleganti tracciano il profilo ed il carisma sportivo di una coupè sexy ed elegante". Il classico logo Volvo Iron Mark, incassato nella mascherina trapezioidale, è stato ingrandito per dare ancora più forza all’immagine della Casa.

Ruote da 20 pollici, passaruote accentuati e battitacco in alluminio enfatizzano la parte bassa della XC, mentre il profilo slanciato dei finestrini e la linea accentuata del tettuccio danno alla parte superiore il sapore delle coupè sportive. La classica forma a V del cofano e l’aggressività del crossover viene sottolineata dai fari e dagli ampi parafanghi anteriori. Il design del portellone posteriore propone un’altra ingegnosa innovazione fornendo ben tre tipi di alternative di apertura. Il design degli interni della XC60 Concept è audace tanto quanto l’esterno.

Questo vale soprattutto per il cruscotto, per la consolle centrale e per i sedili anteriori e posteriori sottili e visivamente mobili. Gli interni sono dominati dall’elegante combinazione di cuoio e alluminio. La parte superiore è chiara, tipicamente scandinava, mentre la sezione inferiore è di un colore scuro contrastante, dalle tonalità caffè. La strumentazione principale del cruscotto ha l’aspetto di un calabrone, con il "corpo" centrale rappresentato da un contachilometri analogico di forma rotonda con ai lati due "ali" digitali, contenenti i display che visualizzano le altre informazioni.

La superficie della consolle è bianca, ispirata agli iPod, circondata da una cornice metallica che ne enfatizza la forma asimmetrica. I pulsanti e i comandi sono completamente integrati nella superficie e lo schermo "invisibile" per le informazioni e la navigazione compare solo quando viene acceso, avviandosi con una spettacolare sequenza luminosa. L’immagine sullo schermo è retroproiettata, il che rende la console centrale una delle caratteristiche più innovative degli interni. "E’ il momento di dimenticare una volta per tutte le Volvo squadrate. Renderemo il nostro storico design scandinavo più emozionante e sfolgorante, aggiungendovi forme scolpite ed eccitanti e tante nuove idee", conclude Steve Mattin.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > XC60 Concept, una promessa per l’avvenire