Z-SIM: la tecnologia agli ordini del cellulare

Con una semplice scheda, tutti i telefonini TIM potranno quindi "parlare" con qualsiasi terminale o oggetto equipaggiato con la stessa SIM, semplicemente premendo un tasto del cellulare. Dopo che le due schede si saranno "riconosciute" (autenticazione), dal telefonino si potranno gestire gli elettrodomestici, per attivare caldaie, modificare le temperature, controllare il sistema di innaffiamento del giardino, accendere e spegnere le luci delle abitazioni, sino a gestire i file del computer. Inoltre, le Smartcard dei decoder di uso comune, dotate della nuova tecnologia, renderanno possibile il "dialogo" con i telefonini che diventeranno il mezzo per acquistare i programmi televisivi, senza dover collegare il decoder alla presa telefonica. Il telefonino potrà quindi interagire con il decoder TV e ordinare per il cliente la partita di calcio della squadra del cuore, il film preferito, oppure consentire la ricarica della Smartcard prepagata, senza doversi recare presso un punto vendita. Questo per quel che riguarda l’ambiente domestico, ma le nuove SIM interagiranno all’esterno. Le stesse schede potranno infatti essere inserite nelle apparecchiature utilizzate per il pagamento dei biglietti del cinema, dei parcheggi e dei pedaggi autostradali. Secondo Telecom Italia, l’importanza di queste SIM sta nelle capacità di interazione, ma soprattutto, di sicurezza. Il codice identificativo conosciuto solo dall’utilizzatore (il PIN – Personal Identification Number) e le procedure di autenticazione sarebbero infatti più evolute rispetto alle attuali "tecnologie di prossimità".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Z-SIM: la tecnologia agli ordini del cellulare