A Bologna il Motor Show 2012: dal 5 al 9 dicembre contro la crisi

Motor Show di Bologna 2012

Allestire un salone dell’auto in un Paese che è passato dalle 2,5 milioni di auto immatricolate nel 2007 alle circa 1,4 del 2012 è impresa non da poco e alla GL events Italia, società che organizza il Motor Show, sono convinti di aver sfiorato l’impossibile. Senza Range Rover, Kia e Jaguar, fuori dal programma all’ultimo minuto, l’evento bolognese può comunque contare sulla presenza dei principali costruttori e tanto basta a cancellare il ricordo del 2009, quando andò in scena un salone dimesso.

La 37 edizione del Motor Show di Bologna, unico evento italiano del suo genere inserito nel calendario OICA, avrà quindi un menu ricco e variegato, proprio come piace al pubblico. Innanzitutto, va detto che saranno aperte tutte le aree esterne e i padiglioni 25, 26, 29, 31, 32, 35 e 36, tra iniziative e stand delle case automobilistiche: Abarth, Dacia, Fiat, Mercedes-Benz, Nissan, Opel, Renault, Seat, Skoda, smart e Volkswagen. Costruttori che hanno deciso di prendere parte al Motor Show per mettere in mostra anteprime di tutto rispetto, italiane ed europee.

L’attenzione del pubblico sarà dunque per il Maggiolino cabriolet di Volkswagen, ma anche per Fiat Panda 4×4, Mercedes B 200 Natural Gas Drive e il concept Classe B electric drive, Nissan Juke Nismo e e-NV200, Opel Adam e Mokka, Renault Clio Break, nuova Seat Leon, smart forstars e smart Brabus ebike e nuova Skoda Rapid. Destinate ad attirare i curiosi sono anche Volkswagen Golf 7 GTI concept, Golf 7 BlueMotion concept e Maggiolino Fender edition.

Come da tradizione, lo spazio espositivo sarà affiancato dalle aree esterne con dimostrazioni, test drive ed iniziative speciali. Si parlerà di auto green con Electric City, di vintage con Icon Cars, di lusso con Luxury Time, mentre a scendere “in pista” saranno Abarth, Aci, Dacia, Federazione Italiana Fuoristrada, Fiat, Nissan, Renault, Seat, Skoda.

Immancabili anche le esibizioni di professionisti e auto preparate per le gare, come i bolidi dei campionati GT e le Superstar Series. Show assicurato con il drifting, gli stunt-show di Mirabilandia e il fascino senza tempo delle auto storiche. Il 7 dicembre arriva la Ferrari con il pit-stop della Squadra Corse, mentre sabato 8 e domenica 9 dicembre è la volta del Red Bull Speed Day: presenti le monoposto Red Bull Racing e Scuderia Toro Rosso di Formula 1, ma anche i bolidi che corrono in altre categorie come Nascar e Mondiale Rally.

I piloti del Motor Show 2012 di Bologna saranno David Coulthard, Daniel Ricciardo, Sebastien Loeb, Carlos Sainz ed altri che potrebbero aggiungersi all’ultimo momento. Da segnalare, infine, lo spettacolo di stuntriding e drifting di Chris Pfeiffer e l’accesissima gara di kart tra i piloti del Red Bull Kart Fight. Infine, segnaliamo la bella iniziativa che consentirà alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia, Lombardia e Veneto di poter usufruire del biglietto ridotto a 10 euro.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento

JUGO > Auto & Moto > A Bologna il Motor Show 2012: dal 5 al 9 dicembre contro la crisi