Sale l’accisa: benzina e gasolio più cari per le feste

Benzina e gasolio

Non ci solo le pensioni e l’ICI a preoccupare gli italiani che già in questi giorni possono toccare con mano, o per meglio dire con il portafogli, una delle prime novità introdotte dal Governo Monti. Stiamo parlando del rincaro delle accise per i carburanti, previsti dal decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011, e destinato ad un ulteriore ritocco al rialzo dall’inizio del 2013.

Per quanto riguarda l’impatto alla pompa, osservato già questa mattina, il rincaro è di circa 10 centesimi per la benzina verde e di oltre 13,5 centesimi per il gasolio, ma i rincari riguardano anche GPL e metano. Secondo i vari osservatori che monitorano i prezzi medi dei carburanti in tutto il Paese, il rincaro si è tradotto con un prezzi di 1,715 euro per la benzina, 1,705 per il gasolio e 0,750 per il GPL.

Quanto mi costa l’accisa? Il nuovo aumento porta il prelievo da parte dello Stato a 704,20 euro ogni 1.000 litri per la benzina, a 593,20 euro ogni 1.000 litri per il gasolio, a 267,77 euro per 1.000 Kg sul GPL e 0,00331 euro per metro cubo sul metano per autotrazione.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Auto & Moto > Sale l’accisa: benzina e gasolio più cari per le feste