Le auto giapponesi vincono in affidabilità: ben nove nella top ten

Toyota Prius

Secondo l’indagine di Customer Report, una sorta di Altroconsumo statunitense, in vetta ci sono le automobili asiatiche che occupano i primi nove posti della top ten. Bene anche le vetture americane, ben posizionate in ogni segmento. Se Chrysler sorride, soprattutto con il marchio Jeep, Ford paga alcuni difetti del sistema MyFord Touch.

Come detto però, sono le asiatiche le vere regine dell’affidabilità. Toyota, con il marchio Scion, è la leader in fatto di “resistenza”, seguita dalla sorella di lusso Lexus (stesso gruppo). Nonostante i ripetuti richiami di inizio anno quindi, la Casa giapponese si conferma al top. Sempre dal Paese del sol levante arriva la terza classificata, in questo caso la Acura di Honda.

Si continua a parlare giapponese con Mazda (quarta), Honda (quinta), Toyota (sesta), Infiniti (gruppo Nissan, settima), Subaru (ottava) e Nissan (nona). Ad interrompere lo stradominio nipponico in fatto di affidabilità è un’europea: Volvo, al decimo posto. Guardando alle vetture del marchio svedese, il miglior modello è risultato il C70, mentre il peggiore è XC90.

Sempre a proposito di Europa, bene il 16° posto di Volkswagen (Golf la migliore, Routan la peggiore) e il 17° di Mercedes-Benz (Classe C la migliore, Classe GL la peggiore). Segue “a ruota” BMW, grazie alla X3, mentre oltre la ventesima posizione si piazzano Mini, Audi e Porsche.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Auto & Moto > Le auto giapponesi vincono in affidabilità: ben nove nella top ten