Benzinai in sciopero 12 e 13 dicembre: possibili altre chiusure

Benzina e gasolio

“Abbiamo illustrato tutte le ragioni che ci hanno indotto alla proclamazione di una tale forma di protesta estrema – si spiega una nota congiunta di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio – alla quale siamo costretti da un comportamento dell’industria petrolifera nel suo complesso che continua a negare anche il più elementare rispetto delle norme che regolano il settore”.

Pur apprezzando gli sforzi compiuti da De Vincenti, i benzinai hanno quindi confermato lo sciopero del 12 e 13 dicembre che, spiegano, è giustificato da una situazione divenuta insostenibile per “un calo generalizzato dei consumi e le pretese dei petrolieri”, questi ultimi accusati dai gestori di “comportamenti lesivi delle norme, dei diritti e dei margini economici”.

Prima dello sciopero dei benzinai del mercoledì 12 e giovedì 13 dicembre 2012, però, c’è ancora una speranza, seppure flebile. Si tratta della riunione convocata per il 10 dicembre, alla vigilia della serrata dei distributori, quando Faib, Fegica e Figisc valuteranno l’operato Governo nella difficile mediazione con le compagnie petrolifere. “Un esito negativo – spiega ancora la nota delle organizzazioni – porterebbe con se non solo la conferma dello sciopero proclamato, ma anche quella di ulteriori iniziative di protesta collocate a ridosso delle festività natalizie“.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Auto & Moto > Benzinai in sciopero 12 e 13 dicembre: possibili altre chiusure