Per i benzinai non sarà sciopero totale: aperti molti impianti

Benzina

La corsa al pieno degli italiani rallenta in extremis, dopo la comunicazione che lo sciopero dei benzinai interesserà solo due sigle sindacali, quelle di Fegica e Faib. I disagi per gli automobilisti saranno dunque minimi, con più della metà dei distributori che, stando alle previsioni, resteranno aperti anche nei prossimi giorni.

In particolare, la sospensione dello sciopero da parte dei benzinai aderenti a Figisc ed Anisa arriva sulla base dell’accordo per “il bonus strutturale a partire dal 2012 e la conferma integrale della deduzione per l’anno 2011, oltre alla gratuità delle transazioni a mezzo moneta elettronica fino a 100 euro, il tutto da inserire nel maxiemendamento alla legge di stabilità, in esame in questi giorni al Parlamento”.

“A fronte dell’impegno alla conferma del bonus ed alla sua strutturalità in un provvedimento normativo che è già attualmente in discussione e non in un provvedimento futuribile, il Ministro ha chiesto la sospensione della serrata – ha dichiarato Luca Squeri, Presidente Nazionale di Figisc Confcommercio -. Figisc ed Anisa hanno deciso di sospendere per il momento lo sciopero, in attesa dell’inserimento da parte del Governo delle misure nel maxiemendamento”.

Hanno invece scelto di non aderire all’accordo Fegica e Faib: “Il Governo si è presentato alla riunione di oggi con la riproposizione di meri “intenti”; gli stessi che già in passato – pure contenuti in protocolli formali sottoscritti ai più alti livelli di responsabilità – non sono mai stati seguiti da atti legislativi concreti – scrivono le associazioni nella nota ufficiale -. L’unica novità presentata dal sottosegretario Saglia è l’offerta di un nuovo – l’ennesimo aumento delle accise sui carburanti che il Coordinamento Nazionale Unitario dei gestori di Faib Confesercenti e Fegica Cisl hanno ritenuto corretto rigettare al mittente, anche nell’interesse della collettività e del Paese. A queste condizioni, l’iniziativa di sciopero non può che essere confermata”.

Ricordiamo allora che i gestori aderenti allo sciopero chiuderanno gli impianti – zone alluvionate escluse e fino ad esaurimento benzina nei self service – nei seguenti giorni e orari:

  • Strade ordinarie: dalle ore 19:00 dell’8 e fino alle ore 07:00 del 11 novembre
  • Autostrada: dalle ore 22:00 dell’8 e fino alle ore 06:00 del 11 novembre

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento

JUGO > Auto & Moto > Per i benzinai non sarà sciopero totale: aperti molti impianti