Ciclomotori e microcar: targa fissa entro il 13 febbraio

Motorino

I possessori di ciclomotori e microcar 50 cc più datati devono affrettarsi ad adeguare la targa del proprio veicolo alle nuove norme del Codice della Strada, entrato in vigore con la Legge 120/2010. I mezzi immatricolati prima del 14 luglio 2006, infatti, sono privi del certificato di circolazione e della targa fissa necessari per circolare a partire dal prossimo 13 febbraio.

L’addio al vecchio targhino, che poteva essere spostato da un ciclomotore all’atro, sarà dunque obbligatorio e per mettersi in regola è sufficiente recarsi presso gli uffici della Motorizzazione o nelle agenzia abilitate a Centro Servizi.

Come accennato, l’utilizzo del vecchio targhino dopo il termine del 13 febbraio comporta il rischio di multe che vanno dai 389 ai 1.559 euro, mentre non dovrebbero esserci ripercussioni in ambito assicurativo. E’ stata proprio l’Isvap a segnalare alle compagnie di assicurazione che anche i ciclomotori irregolari devono comunque essere assicurati sulla base del telaio. Ad ogni modo meglio non rischiare, perché eventuali sanzioni potrebbero costare care… anche più del valore del vecchio motorino.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento

JUGO > Auto & Moto > Ciclomotori e microcar: targa fissa entro il 13 febbraio