Disponibili incentivi per impianti a metano e GPL: pochi fondi

Distributore di metano per autotrazione

Buone notizie per chi intende investire sulla propria vettura a benzina per poi risparmiare sul consumo di carburante. Da qualche giorno, infatti, è possibile richiedere gli incentivi per trasformare le auto a benzina in bifuel a metano o GPL, ma è necessario muoversi per tempo. I fondi stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico sono di soli 3,5 milioni di euro e tanto basta a prevedere un rapido esaurimento.

Per quanto riguarda l’erogazione degli incentivi statali, questa è gestita dal Consorzio Ecogas e prevede un contributo di 650 euro per la trasformazione a metano e di 500 euro per il passaggio a GPL. Sono interessati all’operazione le gli impianti in after market, quelli installati su vetture a benzina – Euro 2 e Euro 3 – che non escono dal produttore già con la doppia alimentazione a metano o GPL. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web di Consorzio Ecogas.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Auto & Moto > Disponibili incentivi per impianti a metano e GPL: pochi fondi