Ibrido è bello per nuova Ford Fusion: minori consumi e nuovo design

C’è tanta tecnologia nella nuova Ford Fusion, pensata dall’azienda americana per offrire agli automobilisti una berlina di taglia media capace di consumi ridotti e sensazioni piacevoli sia estetiche che guida. Almeno ad un primo sguardo, la strategia “One Ford” sembra essere riuscita nel suo intento.

Presentata in Nord America nelle versioni S, SE e Titanium (top della gamma), la nuova Ford Fusion anticipa l’arrivo della rinnovata Mondeo e trae ispirazione, per profilo e frontale, da Fiesta 2011 e Focus 2012.

Le principali novità di Fusion sono però sotto il cofano, dove si collocano motori a benzina, ibrido e ibrido ricaricabile. La gamma comprende versioni ibride e ibride ricaricabili, due motori EcoBoost (1,6 litri e 2,0 litri con SelectShift Automatic) a quattro cilindri, un motore ad aspirazione anch’esso a quattro cilindri, il sistema Start&Stop automatico, trazione sia anteriore che integrale e trasmissioni a sei rapporti con cambio manuale o automatico a scelta.

Merita un cenno la Fusion Ibrida, dotata del nuovo motore benzina da 2,0 litri (2,5 litri il precedente) con quattro cilindri a ciclo Atkinson che secondo Ford dovrebbe competere, su consumi ed emissioni, con leader del settore quali Toyota Camry Hybrid e Hyundai Sonata Hybrid 2011. Ancora meglio farà Fusion Energi, ibrida ricaricabile che vedremo solo il prossimo autunno, ma che già promette risultati migliori di Chevrolet Volt e Toyota Prius.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento

JUGO > Auto & Moto > Ibrido è bello per nuova Ford Fusion: minori consumi e nuovo design