Nuova Renault Twizy: la piccola citycar elettrica da 6.990 euro

Annunciata al Salone di Parigi, Renault Twizy verrà offerta con un range di prezzi simile a quello degli scooter a tre ruote. La gamma partirà, infatti, da 6.990 € (IVA compresa) e potrà fruire, in funzione dei Paesi, di incentivi fiscali. La filosofia del progetto è la stessa di Fluence Z.E. e Kangoo Z.E., con il cliente che noleggerà la batteria, con un canone mensile pari a 45 € /mese (IVA compresa) per 7.500 km/anno, un chilometraggio annuo che, secondo gli studi Renault, copre quasi tutto il fabbisogno dei clienti privati.

Lunga 2,32 m, larga 1,19 m e alta 1,46 m (raggio di sterzata di 3,4 m), Renault Twizy è pensata per tutti coloro che cercano un veicolo supplementare per la città, ma anche conducenti più giovani, interessati ad una prima esperienza di guida, grazie alla versione 45 che non richiede patente. Un po’ scooter, mini-car e citycar, Twizy offre un telaio a quattro ruote, volante, pedaliera e carrozzeria avvolgente che può accogliere due passeggeri disposti in linea.

Il motore elettrico di Renault Twizy è da 15 kW (20 cv – per la versione con patente di guida) e 4 kW (5 cv – per quella senza patente) e con batteria agli ioni di litio (situata sotto il sedile anteriore) da 7kWh. L’erogazione all’avviamento offre una coppia di 57 Nm, pari a più di 4 volte la coppia disponibile su uno scooter a tre ruote da 125 centimetri cubici.

La ricarica completa della batteria di Twizy si effettua in 3 ore e 30 minuti su una presa domestica, grazie al cavo a spirale posto nel vano a sportello, nella parte anteriore del veicolo. L’autonomia raggiunge 100 km in ciclo normalizzato. In fase di utilizzo reale, l’autonomia può variare da 55 a 115 km, in funzione delle condizioni di marcia.

Per quanto riguarda la sicurezza, la vettura si caratterizza per la struttura deformabile che protegge i due passeggeri in caso di urto frontale, mentre le 4 ruote sporgenti e le barre di rinforzo sulle fiancate ne assicurano la protezione laterale. Il sistema di ritenuta comprende un airbag conducente e una cintura di sicurezza, a quattro punti di ancoraggio anteriormente e a tre punti per il passeggero posteriore. Non servono quindi accessori tipici di moto e scooter come casco e giubbotto con protezioni.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Auto & Moto:

    Ancora nessun commento

JUGO > Auto & Moto > Nuova Renault Twizy: la piccola citycar elettrica da 6.990 euro