Nuova Volkswagen Beetle: il Maggiolino è più sportivo e tecnologico

Completamente ridisegnata da Walter de Silva e Klaus Bischoff, Beetle è ora più sportiva. La linea del tetto, ad esempio, è più piatta e larga (richiami al prototipo Ragster), il cofano motore è più lungo, il parabrezza arretrato più verticale.

Cambiano anche le dimensioni: 1.808 mm di larghezza (+ 84 mm), 1.486 mm di altezza (- 12 mm) e 4.278 mm di lunghezza (+ 152 mm). La maggiore lunghezza ha permesso alle linee del tetto di tendersi ulteriormente, mentre il parabrezza risulta arretrato e il posteriore segue il profilo del Maggiolino originario. Il nuovo elemento chiave del modello è rappresentato dal montante posteriore. Il team che ne ha curato lo sviluppo ha anche allargato le carreggiate e aumentato il passo, esaltando le linee scolpite e muscolose della Beetle.

Rimangono invece i tratti distintivi di sempre, come i proiettori di forma circolare (a richiesta fari bixeno con luci diurne LED), parafanghi sporgenti, forma del cofano, sottoporta e relativi listelli e, dedicata agli appassionati, la possibilità di montare ruote grandi (fino a 19 pollici). È invece inedito lo spoiler posteriore, con la parte superiore sempre verniciata di nero e quella inferiore che riprende il colore della vettura. Le tinte offerte per la Beetle sono 12, tra cui le vivaci “Sunflower” o “Denim Blue”.

Per quanto riguarda i motori, Volkswagen Beetle propone cinque propulsori: i benzina TSI 1.2 da 105 cv, 1.4 da 160 cv e 2.0 da 200 cv; i Diesel TDI 1.6 da 105 cv e 2.0 da 140 cv.

Appassionato di Auto & Moto?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Auto & Moto > Nuova Volkswagen Beetle: il Maggiolino è più sportivo e tecnologico