Ristrutturare un casale di campagna: consigli pratici

Scelta vincente e vantaggiosa per chi si accinge ad acquistare una seconda casa, trasformare un vecchio casale abbandonato in un’abitazione moderna e dotata di ogni comfort è un’operazione che, a fronte di un prezzo d’acquisto generalmente contenuto, richiede che venga predisposto un budget piuttosto elevato per le spese di ristrutturazione.

I vecchi casali di campagna versano spesso in uno stato di totale abbandono. In tal caso, non dovrete fare altro che rivolgervi all’autorità comunale di competenza per procedere con l’acquisto dell’edificio.

La bellezza della ristrutturazione di un antico casale consiste proprio nel modificare l’interno della costruzione preservandone l’integrità, senza stravolgere la natura della struttura esterna.

Ristrutturare un casale abbandonato e ricavarne un’abitazione accogliente e confortevole richiede la redazione di un progetto a cura di un architetto esperto e competente o un ingegnere civile. In un intervento di ristrutturazione di questa portata, infatti, la priorità è proprio la salvaguarda dello spirito rustico dell’antica costruzione in termini di volumetrie e finiture, unitamente alla preservazione dell’estetica rurale dell’edificio, con un’attenta selezione dei materiali.

Al piano terra potrete predisporre l’area living, la cucina ed una piccola stanza da bagno, mentre la zona notte può essere collocata al piano superiore, a cui accedere con una piccola scala a chiocciola in legno.

Per quanto riguarda gli esterni dell’edificio, se il casale in questione è tutelato da vincoli paesaggistici ed ambientali, dovrete necessariamente chiedere informazioni alle autorità comunali sulle normative a cui siete tenuti ad attenervi. Se, invece, la costruzione non è protetta da alcun vincolo, potrete scegliere materiali e colori senza alcuna restrizione, dalla pietra al cotto per i pavimenti esterni, dalle tonalità pastello in stile provenzale al bianco classico per i muri.

Per quanto riguarda la pavimentazione degli interni, invece, il consiglio è quello di puntare sul legno o sulla ceramica, come le Ceramiche Ricchetti, in grado di ricreare diversi effetti, tra cui cemento, cotto, marmo e pietra.

Se siete interessati a ristrutturare un vecchio casale, il consiglio è quello, innanzitutto, di richiedere preventivi a ditte specializzate in ristrutturazioni, che, dopo aver effettuato un attento sopralluogo vi faranno un’offerta per la ristrutturazione completa della struttura, dai muri portanti e perimetrali alla pavimentazione, dal tetto ai pilastri, e per gli interventi di adeguamento degli impianti alle normative più recenti. Occorre anche isolare termicamente la copertura, il solaio e le pareti.

Per ristrutturare un casale antico è altresì obbligatorio attenersi alle leggi sul risparmio energetico, a quelle sull’acustica e sulla tradizione architettonica, oltre che alle regole sismiche.

La forbice dei prezzi varia sostanzialmente a seconda dello stato di conservazione dell’edificio in oggetto, della portata dell’intervento di restyling, del risultato desiderato e dei materiali impiegati, ma risulta comunque nettamente inferiore rispetto alla spesa che si renderebbe necessaria per l’acquisto ex novo di un’abitazione di nuova costruzione della medesima metratura.

Si sconsiglia assolutamente di demolire l’antico edificio e rifarlo completamente, in quanto perderebbe il suo fascino architettonico rusticamente vintage. Inoltre, le murature dei vecchi casali di campagna sono in genere solide e di buona fattura, ed è bene che vengano recuperate.

Rivolgendovi ad un’equipe di architetti esperti e competenti, inoltre, non vi dovrete occupare delle questioni amministrative, in quanto è responsabilità dei professionisti fornire le piante, presentare report aggiornati, progettare ed organizzare i lavori e monitorare la sicurezza del sito.

Appassionato di Casa & Hobby?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Casa & Hobby:

    Ancora nessun commento

JUGO > Casa & Hobby > Ristrutturare un casale di campagna: consigli pratici