UMIDITA’ E MUFFA: COME RISOLVERLE Le cause e le soluzioni

umidità

L’umidità in casa è un problema molto comune e spesso sottovalutato. Ci sono diversi fattori che creano questo problema, ma i più significativi sono:

- condensa proveniente da cucina o bagno non adeguatamente areati;

- una cattiva impermeabilizzazione delle pareti dovuta a materiali edili non idonei;
- l’umidità di risalita dal sottosuolo.

L’umidità di risalita in particolar modo è un problema significativo, poiché i suoi risultati visivi sono l’effetto di una muratura già satura di acqua da tempo.

Attraverso i pori capillari del muro, l’acqua dal terreno sale attraverso il muro, provocando aloni, macchie scure, muffe e rigonfiamento dell’intonaco che oltre ad essere maleodorante, è anche dannoso per la salute.

In più la parete umida non è in grado di isolare termicamente la casa, quindi risolvendo il problema dell’umidità sui muri, si spende anche meno per il riscaldamento d’inverno e il condizionamento d’estate.

La soluzione

Una delle possibili soluzioni per eliminare il problema dell’umidità e della muffa sui muri è di effettuare delle iniezioni deumidificanti.

Infatti, con l’iniezione di particolari resine siliconiche alla base dei muri si crea una vera e propria barriera chimica contro la risalita dell’umidità e quindi di eventuali e spiacevoli danni.

Tali resine vengono iniettate attraverso appositi diffusori e si propagano gradualmente all’interno dei muri, senza però intaccarne l’integrità strutturale.

Se possibile, si consiglia di operare prima di intonacare e tinteggiare la casa. Qualora fosse un’operazione da effettuare a restauro avvenuto, ecco di seguito alcuni semplici passi da seguire.

Procedimento

Innanzitutto bisogna rimuovere l’intonaco fino a 30 – 40 cm sopra l’area su cui appaiono le macchie di umidità.

Dopo di ché si eseguono dei fori con il trapano che siano a circa 10 cm dal terreno e a 20/25 cm di distanza tra loro.

A questo punto s’inseriscono i diffusori nei fori ripuliti dalla polvere e s’inetta la resina al loro interno. Quest’operazione finirà non appena la sostanza fuoriuscirà dal foro.

Dopo aver rimosso i diffusori, bisogna pulire i fori e chiuderli con della malta cementizia.

Prima di passare al ripristino dell’intonaco mancante bisogna attendere fino alla completa essicazione del prodotto.

Conclusione

Realizzare un intervento volto ad eliminare l’umidità causa di muffe e batteri, significa vivere in un ambiente più igienico e salubre.
Si miglioreranno inoltre le condizioni termo igrometriche della struttura con conseguente benessere sia in estate che in inverno, riducendo al contempo i costi per il riscaldamento e per la climatizzazione.
Inoltre, risolvere un problema così antiestetico, aumenterà la bellezza dell’immobile anche da un punto di vista economico.

Appassionato di Casa & Hobby?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Casa & Hobby:

    Ancora nessun commento

JUGO > Casa & Hobby > UMIDITA’ E MUFFA: COME RISOLVERLE Le cause e le soluzioni