Esiste un becchino esilarante? Certo, Enrico Brignano

ci vediamo domani_jugo.it

Dal goffo e impacciato Giacinto che interpretava una quindicina di anni fa ne Il medico in famiglia, Enrico Brignano di strada ne ha fatta: teatro, show televisivi e cinema.

Proprio sul grande schermo, giovedì 11 aprile ci farà letteralmente morire di risate con Ci vediamo domani.

Nei panni di un fallito, depresso e indebitato uomo di mezza età Brignano ci conduce in uno sperduto paesino pugliese alla ricerca di clienti: tantissimi ottuagenari che prima o poi tireranno le cuoia e lo arricchiranno nella sua nuova impresa funebre. Esiste un investimento migliore e più sicuro?

Brillante black comedy, fra umorismo e battute esilaranti riuscirà a far riflettere lo spettatore sui temi più delicati: la vita e la morte; la crisi economica e il duro mestiere del sopravvivere; la vecchiaia e la felicità; il certo e l’incerto.

Come in una favola, non mancherà il lieto fine dopo un lungo percorso ad ostacoli che metterà a dura il protagonista: anche se nella realtà non sempre accade, qui i belli e buoni hanno la meglio.
Un sogno a occhi aperti che ci lascerà – perché no – un messaggio in bottiglia: vale la pena sacrificare il senso dell’assurdo, dell’azzardato e la libertà di ognuno di noi in nome di una ricercata stabilità economica?
In altre parole: i soldi sono davvero tutto nella vita?

Domande importanti dalle risposte non semplici, che il film dell’esordiente Andrea Zaccariello, con la complicità di un magistrale Brignano, pone con delicatezza e quel tocco di ilarità che alleggerisce i toni.

Con il comico romano, nel cast ci sono grandi nomi: Francesca Inaudi – nel ruolo della ex moglie – e Ricky Tognazzi – nei panni del di lei nuovo compagno.

Un grandissimo Burt Young (lo ricordate? Il cognato/amico di Rocky Balboa) capeggia una folta schiera di veri ottantenni in carne e ossa, con reumatismi e acciacchi della vecchiaia, ma dalla pellaccia dura!

Una lezione di vita per lo spettatore, ma non solo. Un film importante e un esempio per il cinema italiano: grandi domande, umorismo e tanta qualità possono benissimo convivere in una pellicola.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Esiste un becchino esilarante? Certo, Enrico Brignano