Cinema horror: il vero genere per eccellenza del cinema italiano

Per molti la conoscenza in materia si ferma a Dario Argento, qualcuno risalirà a Mario Bava, ma i registi italiani hanno affrontato e continuano a farlo, tutti i sottogeneri dell’horror, a volte con prodotti di basso livello che sfruttano il filone del momento, basti pensare alle “case” made in Italy sulla scia del film di Raimi, che però testimoniavano una certa vitalità e mettevano in mostra le capacità degli artigiani del nostro cinema.

Questo articolo è un invito a riscoprire i nostri cineasti del genere, ad esempio il regista Aristide Massaccesi conosciuto anche con lo pseudonimo Joe D’Amato è stato un maestro del sottogenere horror erotico, secondo (forse) solo all’inventore lo spagnolo Jess Franco, ci ha deliziato con pellicole dai titoli inequivocabili, tipo Le notti erotiche dei morti viventi (1980),  alcuni suoi film contengono scene così forti da risultare quasi intollerabili.

Ma per chi come me allo splatter e alle scene scioccanti predilige altri aspetti dell’horror?

Se amate il genere possessione è da recuperare L’Anticristo (1974), la data non lascia molti dubbi che anche questo film fosse un’operazione che tentava di sfruttare il successo del film L’esorcista  dell’anno precedente, ma L’Anticristo è un film di ottima qualità per la regia di Alberto De Martino e la fotografia di Aristide Massaccesi che annovera una bella e sensuale Carla Gravina nel ruolo dell’indemoniata e un attore di grande livello come Mel Ferrer .

I Vampiri di Mario Freda è un film addirittura del 1957 che ha il merito di reinventare l’immaginario dei vampiri, niente bare e paletti ma ricerca del sangue come elisir di giovinezza, al film collaborò Mario Bava, considerato il padre dell’horror italiano, il film ebbe un discreto successo all’estero.

Parlando di vampiri non classici, prima di Io sono leggenda con Will Smith e 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra con Charlton Heston la coproduzione Italia-Usa L’ultimo uomo della Terra (1964) diretto da Ubaldo Ragona fu il primo film ispirato al libro Io sono leggenda, da recuperare.

Ma l’horror italiano non è solo storia vedere Colour from the dark (2012) dell’ottimo Ivan Zuccon per credere.

 

 

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Cinema horror: il vero genere per eccellenza del cinema italiano