David di Donatello 2011: Noi credevamo di Mario Martone domina le nomination

Noi credevamo

Per quanto riguarda le principali candidature, segnaliamo che a disputarsi il titolo nella categoria “Miglior Film” saranno: “Basilicata coast to coast” di Rocco Papaleo, “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero, “Noi credevamo” di Mario Martone, “La nostra vita” di Daniele Luchetti e “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini.

Il premio per il “Miglior regista” sarà invece assegnato a uno tra Marco Bellocchio (Sorelle mai), Saverio Costanzo (La solitudine dei numeri primi), Claudio Cupellini (Una vita tranquilla), Michelangelo Frammartino (Le quattro volte), Paolo Genovese (Immaturi), Daniele Luchetti (La nostra vita), Mario Martone (Noi credevamo) e Luca Miniero (Benvenuti al Sud).

Passando agli attori protagonisti, per gli uomini: Antonio Albanese per “Qualunquemente”, Claudio Bisio per “Benvenuti al Sud”, Elio Germano per “La nostra vita”, Vinicio Marchioni per “20 Sigarette”, Kim Rossi Stuart per “Vallanzasca gli angeli del male”. Nella categoria riservata alle donne: Paola Cortellesi per “Nessuno mi può giudicare”, Sarah Felberbaum per “Il gioiellino”, Angela Finocchiaro per “Benvenuti al Sud”, Isabella Ragonese per “La nostra vita” e Alba Rohrwacher per “La solitudine dei numeri primi”.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > David di Donatello 2011: Noi credevamo di Mario Martone domina le nomination