Di Caprio e Il Grande Gatsby a Cannes

di caprio_jugo.it

Approda a Cannes il 15 maggio Il Grande Gatsby dell’australiano Baz Luhrmann.

Aprirà la 66a edizione del Festival alla presenza del regista e del protagonista Leonardo di Caprio, fuori concorso. Doveva passare in rassegna sulla Croisette già lo scorso anno, ma vari intoppi in fase di lavorazione hanno fatto sì che la pellicola desse forfait a Venezia e Toronto lo scorso anno, rinviando l’uscita nelle sale cinematografiche programmata per lo scorso Natale.

Leonardo di Caprio, che nel 2007 aveva presentato proprio a Cannes il documentario ecologista The 11th Hour, è interprete principale assieme alla attrice bollywoodiana Amitabh Bachchan e al rapper Jay-Z. Piacerà a chi ha amato il team DiCaprio-Scorsese in Shatter IslandThe Departed e Gangs of New York: peccato e redenzione, le difficoltà nel vivere sentimenti sinceri, il moralismo dei benpensanti, il desiderio di riscatto come loro sostanza.

Colonna sonora di Jack White, già attore in Ritorno a Cold Mountain di Anthony MingellaFilter (X-FilesThe Stepfather) e Kayne WestIl Grande Gatsby si candida a essere l’erede di pellicole come BallroomRomeo+Juliet e Moulin Rouge, trascendendo il film d’epoca o in costume con lo stile che contraddistingue quasi tutte le creazioni del regista originario di Herron’s Creek.

Distribuito in 2D e 3D dalla Warner Bros., il film racconta la storia di Nick Carraway, aspirante scrittore che nella Long Island degli anni Venti si lascia sedurre dal misterioso milionario Jay Gatsby e dalla sua giovane cugina Daisy (Carey Mulligan, già protagonista di Wall Street di Oliver Stone e Inside Lewin Davis dei fratelli Joel e Ethan Cohen) trovandosi in collisione con il mondo della ricca borghesia americana, nei cui confronti prova fascino, ambivalenza e curiosità.

Ambientato nell’America dell’età del jazz, prima che la Grande Depressione e il Proibizionismo mostrassero il Sogno Americano alle corde, il film di Luhrmann, affresco di un’epoca in cui amore e redenzione facevano rima con peccato e decadenza, è la quarta trasposizione cinematografica del romanzo. La più recente versione, quella del 1974, vedeva addirittura Robert Redford e Mia Farrow come protagonisti, mentre la prima risaleva addirittura all’epoca del muto, quasi contemporanea del romanzo stesso.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Di Caprio e Il Grande Gatsby a Cannes