Django Unchained: il western secondo Quentin Tarantino

Django Unchained di Quentin Tarantino

A poco più di tre anni dal successo del film di guerra “Bastardi senza gloria”, Quentin Tarantino si cimenta in un nuovo genere cinematografico, uno western in piena regola che strizza l’occhio agli spaghetti-western che il regista non ha mai nascosto di ammirare. Ecco allora “Django Unchained” e l’omaggio al film del ’66 di Bruno Corbucci e Franco Nero, attore che ritroviamo con un piccolo cammeo nei panni di Amerigo Vassepi. Un altro omaggio all’Italia è presente nella colonna sonora con il brano “Ancora Qui” di Ennio Morricone, collaboratore storico di Sergio Leone, dell’inconfondibile voce di Elisa Toffoli.

Passando al film vero e proprio, “Django Unchained” ci conduce negli nel Sud degli Stati Uniti, alla vigilia della Guerra Civile. Il protagonista Django Freeman, interpretato da Jamie Foxx, è uno schiavo che si ritrova al fianco di un cacciatore di taglie di origine tedesca… il Dott. King Schultz. A vestirne i panni non poteva che essere Christoph Waltz, premio Oscar per la sua interpretazione del “cacciatore di ebrei” Hans Landa in “Bastardi senza gloria”: non a caso si parla di una trilogia di film che Quentin Tarantino dovrebbe completare nei prossimi anni con l’ultimo capitolo.

Schultz e Django si mettono sulle tracce dei fratelli Brittle, il primo a caccia della taglia che pende sulla loro testa, il secondo per conquistare l’ambita liberà. Quella che doveva essere una collaborazione isolata, però si trasforma in un forte sodalizio, almeno fintanto che Django non riuscirà a trovare e salvare la moglie Broomhilda (Kerry Washington). L’arrivo nella piantagione “Candyland” di Calvin Candie (Leonardo DiCaprio) e del fido Stephen (Samuel L. Jackson) metterà i protagonisti di “Django Unchained” di fronte a scelte importanti, quanto difficili da prendere.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Django Unchained: il western secondo Quentin Tarantino