È stata un’overdose di alcol ed eroina ad uccidere la star di Glee, Cory Monteith

Cory Monteith

Il giovane Cory Monteith, star della serie televisiva Glee, è stato trovato senza vita lo scorso 13 luglio, in una stanza al 21° piano dell’ Hotel Fairmont Pacific Rim, nel centro di Vancouver.

L’attore era giunto presso l’Hotel lo scorso 6 luglio e avrebbe dovuto lasciare la stanza proprio nella giornata di sabato scorso: non vedendolo presentarsi al check out, lo staff è andato a controllare ed ha trovato il suo corpo senza vita.

Come ha rivelato l’autopsia, ad ucciderlo è stato un mix letale di alcol ed eroina.

Purtroppo l’attore aveva già avuto problemi di dipendenza dalle droghe in passato e non è riuscito ad uscire da quel terribile tunnel, nonostante vari tentativi di riabilitazione.

La notizia della sua morte ha sconvolto non solo parenti e colleghi, ma anche tutti i numerosi fan della seguitissima serie Glee, uno dei punti di forza del canale Fox di Sky.

Chi era Cory

Nato in Canada 31 anni fa, Cory era cresciuto nella Columbia Britannica, a Victoria. La sua è stata un’infanzia difficile, cresciuto senza la figura paterna, a seguito della separazione dei genitori.

È questa probabilmente la principale causa che lo ha spinto nel mondo della droga sin dall’età di 13 anni. Un primo percorso di riabilitazione lo aveva visto entrare in clinica e lottare contro la dipendenza già all’età di 19 anni.  Aveva quindi potuto dedicarsi alla sua carriera di attore, iniziando con ruoli minori in vari film fino ad arrivare al successo con la serie televisiva Glee, nei panni del quarterback Finn Hudson.

Durante le riprese, il giovane aveva anche incontrato l’amore: dal gennaio 2012 era infatti ufficialmente fidanzato con l’attrice Lea Michele, co-star della serie.

Purtroppo però, i problemi legati alla droga non sono mai scomparsi del tutto: proprio lo scorso mese di aprile il giovane aveva deciso volontariamente di andare in rehab, trascorrendo più di 20 giorni in una clinica per il recupero dalle dipendenze da sostanze stupefacenti.  Ma non è bastato a salvargli la vita.

Il futuro della Serie Glee

Fino a due settimane fa sembrava andare tutto a gonfie vele:  Cory Monteith e Lea Michele avevano partecipato allo shooting promozionale per la 5° stagione della serie Glee, pieni di entusiasmo.

Ora è tutto cambiato: anche le riprese della nuova serie, inizialmente previste per la metà di agosto, sono state posticipate.  Ma come verrà affrontata la scomparsa del protagonista principale?  Di certo sceneggiatori e produttori si trovano di fronte ad un compito davvero arduo.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > È stata un’overdose di alcol ed eroina ad uccidere la star di Glee, Cory Monteith