Effetto caldo sul botteghino: Il Dittatore primo, giù incassi

Il Dittatore con Sacha Baron Cohen

Sarà il caldo estivo di Scipione o l’appuntamento sul divano con le partite di Euro 2012, ma le sale cinematografiche italiane battono la fiacca nella prima settimana dell’estate 2012. La dimostrazione arriva dalla classifica degli incassi, dove Il Dittatore di Sascha Baron Cohen continua a fare la parte del protagonista, anche se la sua leadership è tutt’altro che autoritaria: circa 660mila euro in 7 giorni di programmazione. Davvero poco, ma alle sue spalle la crisi del cinema è ancor più evidente.

In seconda posizione, infatti, troviamo “Chernobyl Diaries - La mutazione” con circa 230mila euro, seguito da “La Bella e la Bestia” in versione 3D con 224 mila euro. La classifica settimanale degli incassi prosegue poi con il longevo “M.I.B. – Men in Black 3”, davanti al musical new entry “Rock of Ages” e alla versione restaurata del cult “The Blues Brithers”.

Completano, nell’ordine, la top ten settimanale degli incassi: “Project X – Una festa che spacca”, “Lorax – Il guardiano della foresta”, l’atteso film francese “Chef”, autore di un debutto deludente con appena 70mila euro, e “Marilyn”.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Effetto caldo sul botteghino: Il Dittatore primo, giù incassi