Generazioni a confronto in Scialla di Francesco Bruni

Il film Scialla di Francesco Bruni

Interpretato da Fabrizio Bentivoglio, Barbora Bobulova, Vinicio Marchioni e Filippo Scicchitano, il film “Scialla” fa il suo esordio al cinema dopo la prima alla Mostra del Cinema di Venezia, per Controcampo Italiano.

La storia raccontata dal regista Francesco Bruni, autore del soggetto con Gianbattista Avellino, è quella di un padre e un figlio che non si conoscono affatto. Entrambi borderline, a modo loro, dovranno per forza di cose imparare a convivere.

Il padre è Bruno Beltrame (Bentivoglio), un uomo che per anni ha vissuto con la convinzione di poter sfondare come scrittore di successo, ma oggi costretto a scrivere su commissione “i libri degli altri”: biografie di calciatori, personaggi della televisione e persino di una pornostar slovacca di nome Tina (Bobulova). Il rapporto di Bruno con i giovani è distaccato, svogliato come i ragazzi che gli siedono di fronte durante le ripetizioni. L’esempio più chiaro è quello di Luca (Scicchitano), un 15enne fannullone e irriverente.

Ci mancherebbe solo che Luca fosse il figlio di Bruno… ed in effetti lo è. Quando la madre del ragazzo decide di partire per un lavoro di sei mesi da cooperante in Africa, sarà proprio Bruno a doverlo ospitare, senza però svelargli il suo segreto. Cos’hanno in comune un ex professore apatico e un adolescente combina guai? La risposta, tra risate e disavventure, ce la fornisce “Scialla”, al cinema dal 18 novembre.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Generazioni a confronto in Scialla di Francesco Bruni