La kryptonite nella borsa: parlano Zingaretti, Golino e Cotroneo

Zingaretti, Golino e Cotroneo a Io Donna

Da pochi mesi padre di Emma, la figlia avuta dalla compagna e collega Luisa Ranieri, Luca Zingaretti ha solo in mente la sua bimba. Guardando alla sua vita ora, il Montalbano della Tv ritiene assurdo che ci sia stato un “prima” senza di lei: “Mio fratello dice sempre che gli hobbies sono dei surrogati dei figli. E ha ragione”.

Valeria Golino, il cui rapporto con Riccardo Scamarcio sembra non arrivare mai al fatidico matrimonio, parla invece di corna, di una storia chiusa in passato per colpa di un tradimento subito perché si era “arrabbiata moltissimo”. E oggi? È talmente innamorata che non sa se reagirebbe “con maturità”.

Il ricordo di Ivan Cotroneo, regista di “La kryptonite nella borsa”, torna invece agli zii strampalati con cui ha vissuto, con i quali ha fatto “cose stravaganti”.

Perché tutto questo interesse per le vicende sentimentali dei tre protagonisti del film e per le loro famiglie? La Golino, che nella vita è senza figli (ma non ha rinunciato all’idea), nel film interpreta una madre, mentre Zingaretti sostiene di aver scoperto “un set che assomigliava al suo regista”, in quanto per Cotroneo “la famiglia è il luogo ideale dove farsi le idee sul mondo”.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > La kryptonite nella borsa: parlano Zingaretti, Golino e Cotroneo