Il manifestante George Clooney arrestato a Washington

George Clooney

Il riconosciuto impegno sociale di George Clooney stavolta è andato oltre le righe, tanto che gli agenti di polizia sono stati costretti ad arrestare l’ex “E.R.” come un comune manifestante che si è spinto oltre la legge. Il fermo di Clooney, infatti, è avvenuto dopo che l’attore ha varcato i confini dell’ambasciata del Sudan, nel corso della manifestazione che lo vedeva impegnato al fianco del padre, il 78enne Nick Clooney.

L’arresto di George Clooney arriva a un paio di giorni dal discorso dell’attore che, davanti al Congresso degli Stati Uniti, aveva chiesto ai politici e al presidente Barack Obama di intervenire sulle questioni sudanesi. Da tempo, infatti, Clooney si è schierato contro le scelte del presidente Omar el Bashir, sia a parole che visitando le zone interessate dai conflitti. Intervistato a caldo dopo il fermo, l’attore ha dichiarato che il suo arresto, pur umiliante, servirà a sensibilizzare l’opinione pubblica e i politici sul problema Sudan.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Il manifestante George Clooney arrestato a Washington