Margin Call: crisi e finanza in un thriller dal cast stellare

Il thriller Margin Call

Il regista J. C. Chandor non poteva scegliere cast migliore per il suo primo lungometraggio, dopo ben 15 anni di carriera trascorsi a dirigere spot celebri. Per la sua opera prima Margin Call, presentata al Festival di Berlino, Chandor si affida infatti ad un ricco mix di attori rodati e giovani leve di Hollywood: Kevin Spacey, Paul Bettany, Demi Moore, Jeremy Irons, Zachary Quinto, Penn Badgley, Simon Baker, Mary Mcdonnell, Demi Moore e Stanley Tucci.

La storia di “Margin Call”, nelle sale italiane da venerdì 18 maggio, ci conduce in un luogo caro a grandi thriller e più che mai d’attualità: il mondo dell’alta finanza. Protagonisti sono alcuni tra gli uomini chiave di una grande banca di investimenti, chiamati ad intervenire alla vigilia dello scoppio della grande crisi finanziaria del 2008. In 24 drammatiche ore, questi uomini vedranno crollare un intero sistema sotto i proprio occhi.

Tutto parte da un giovane analista di nome Peter Sullivan (Zachary Quinto) che entra in possesso di informazioni così delicate da poter provocare il fallimento dell’azienda. Parte così una folle corsa contro il tempo, in cui interessi ed etica non sono sullo stesso piatto. Una partita che si gioca sulla pelle delle persone coinvolte, fino a spingerle sull’orlo della crisi. Il futuro dell’azienda e quello di tutti è in mano ad un pugno di persone: quanto disposte a fare il bene comune?

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Margin Call: crisi e finanza in un thriller dal cast stellare