Molto Forte, Incredibilmente Vicino: dal romanzo al cinema

Molto Forte, Incredibilmente Vicino

Candidato a due premi Oscar, “Molto Forte, Incredibilmente Vicino” (Extremely Loud and Incredibly Close) arriva in Italia per un fine settimana dedicato a chi non vuole dimenticare gli ormai noti episodi dell’11 settembre 2001, ma intende farlo da un punto di vista diverso. Chi ha letto il libro di Jonathan Safran Foer lo saprà già, ma “Molto forte, incredibilmente vicino” è l’appassionata scoperta di un bambino di nome Oskar Schell, deciso a tutto pur di tenere stretti a sé gli affetti che qualcuno ha voluto trasformare in ricordi.

Soli 11 anni e numerosi talenti, Oskar si imbatte in una chiave appartenuta a suo padre, scomparso nell’attentato alle torri gemelle. Ciò che inizialmente non sa è che quella chiave rappresenta l’inizio di un viaggio straordinario attraverso le cinque contee di New York. Nell’andare a caccia di ricordi, il giovanissimo Oskar Schell incontrerà numerose persone, ciascuna una diversa personalità, tutte sopravvissuto a modo loro. Quella chiave potrebbe aprire qualcosa, nella realtà o in fondo al cuore di Oskar. La risposta al cinema, dal 23 maggio con “Molto Forte, Incredibilmente Vicino”.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Molto Forte, Incredibilmente Vicino: dal romanzo al cinema