Nakache e Toledano al cinema: da quasi a Troppo amici

Troppo amici - Tellement proches

Si può replicare la formula di successo di “Quasi amici” con un film realizzato due anni prima del boom? Lo sperano i film-makers transalpini Olivier Nakache e Éric Toledano che, insieme ai produttori, rispolverano “Troppo amici – Tellement proches” alla vigilia del Natale 2012, contando sul fascino della riscoperta da parte dei numerosi appassionati di cinema che si sono lasciati conquistare dal fenomeno di inizio anno.

Accolta tiepidamente al suo esordio nelle sale francesi, probabilmente più per l’assenza di “fama” che per la qualità del prodotto, la pellicola mescola sapientemente momenti divertenti ad altri commoventi, secondo l’apprezzata e ormai classica formula dei due registi. Commedia brillante, “Troppo amici – Tellement proches” si concentra sulla vita familiare di tre fratelli e dei loro cari, tutti riuniti per una cena da Jean-Pierre.

Ma andiamo per ordine, dicendo che la narrazione prende vita dalla storia di Alain (Elbaz), un uomo sposato con Nathalie (Carré)… e con tutta la famiglia di lei. Ci sono Jean-Pierre (Demaison) e sua moglie Catherine (Audrey Dana), la perfettina Gaëlle, la frenetica Roxane (Joséphine De Meaux) ed il suo Bruno (Omar), ma soprattutto un incrocio di legami e storie che vengono a galla ad ogni riunione familiare, ovviamente tra risate e momenti toccanti.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Nakache e Toledano al cinema: da quasi a Troppo amici