Niente Oscar 2012 per Eddie Murphy: conduttore lascia dopo scandalo

Eddie Murphy

In particolare, il regista Brett Ratner si è dimesso a causa delle polemiche suscitate da una dichiarazione del tipo: “Le prove? Roba da froci”. Una gaffe sfuggita al cineasta di Miami durante la presentazione del film “Tower heist”, dove dirige Ben Stiller e lo stesso Eddie Murphy, con il quale collabora da anni.

Il sodalizio artistico e personale tra Ratner e Murphy ha dunque portato alla decisione dell’attore di rifiutare l’ambito ruolo di conduttore della cerimonia degli Oscar 2012 che si terranno il 26 febbraio del prossimo anno. Nonostante le scuse di Brett Ratner, non c’erano più le condizioni per una collaborazione tra il regista e l’Academy ed Eddie Murphy non se l’è sentita di imbarcarsi in questa importante avventura senza il suo amico e collaboratore.

Tom Sherak, presidente dell’ Academy of Motion Picture Arts and Sciences e gay dichiarato, non ha voluto fare polemiche: “Apprezzo come Eddie si sente per la perdita del suo partner creativo, Brett Ratner, e gli auguriamo tutti del bene”.

Queste le parole di Eddie Murphy: “Prima di tutto voglio dire che capisco perfettamente e condivido le decisioni prese da ciascuna delle parti per quanto riguarda un cambiamento di produttori per la cerimonia degli Academy Awards di quest’anno”.

“Ero davvero impaziente di essere parte dello show che il nostro team di produzione e gli autori hanno appena iniziato a sviluppare - conclude Murphy -, ma sono sicuro che il nuovo team di produzione e il conduttore faranno un lavoro altrettanto grande”.

Erano grandi le aspettative della vigilia per il lavoro di Eddie Murphy e Brett Ratner. Al momento della loro nomina, infatti, l’Academy aveva fatto la scelta precisa di un ritorno alla comicità e alla brillantezza che ha contraddistinto le edizioni condotte da artisti del calibro di Billy Cristal e Steve Martin.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Niente Oscar 2012 per Eddie Murphy: conduttore lascia dopo scandalo