Prometheus: Ridley Scott alle origini di Alien

Il film Prometheus di Ridley Scott

Ben accolto da pubblico e critica negli Stati Uniti e nel resto del mondo, il film Prometheus arriva finalmente in Italia per mostrarci la storia nata come prequel di Alien e poi trasformata in un film capace di viaggiare per conto proprio. Merito degli sceneggiatori Jon Spaihts e Damon Lindelof, ma anche di un cast di attori ben assortiti, come Michael Fassbender, Noomi Rapace, Guy Pearce, Idris Elba, Logan Marshall-Green e Charlize Theron.

Come detto, “Prometheus” è un progetto che Ridley Scott cova da ben 33 anni, da quando il protagonista xenomorfo di “Alien” ha rubato la scena ad una figura appena accennata nel film: lo Space Jockey, un essere misterioso, una gigantesca creatura fossilizzata con il petto squarciato.

“E’ qualcosa che porto con me dai tempi di Alien, il mistero che si nasconde dietro – spiega il regista -. Chi era? Da dove proveniva? Qual era la sua missione? Che tecnologia possedeva? Pensavo che queste domande potessero rappresentare la base per produrre idee molto importanti”.

Dopo trent’anni, trascorsi a dirigere film lontani dal filone della fantascienza, Scott torna così ad indagare sul passato con “Prometheus”. Nel film, protagonista è una squadra di esploratori attirata da importanti indizi sulle origini dell’umanità e disposta ad inseguire la verità, ovunque essa si trovi. A bordo della nave spaziale Prometheus, i protagonisti esplorano le profondità più oscure dell’universo… dove avverrà una battaglia terribile per salvare la razza umana.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Prometheus: Ridley Scott alle origini di Alien