Recensione Letters to Juliet

Juliet_jugo.it

Letters to Juliet è un film di Gary Winick del 2010 tratto dal libro Lettere a Giulietta di Lise e Ceil Friedman. La storia di svolge a Verona, la città dove l’opera Shakesperiana Romeo e Giulietta più struggente e romantica ha avuto luogo. Sophie e Victor, giovane coppia americana in procinto di sposarsi si reca a Verona per una luna di miele anticipata, ma il lavoro di Victor, ristoratore alla ricerca di fornitori italiani, gli occupa la maggior parte del tempo e Sophie, giornalista, si ritrova a trascorrere da sola le giornate che l’Italia ha da offrirgli. Visitando la città si ritrova sotto la famosa loggia di Giulietta e per caso trova una lettera scritta da una donna inglese cinquanta anni prima, ne rimane molto colpita, tanto da andare dalle segretarie di Giulietta a chiedere di rispondere personalmente alla lettera.

La donna che ha scritto la lettera, Claire, in pochi giorni si reca in Italia insieme al nipote per ritrovare il suo amore di ragazza, Sophie la aiuta e insieme a Claire e il nipote Charlie, contrario alla decisione della nonna, si recano in Toscana alla ricerca dell’uomo che amava da sempre.  La ricerca sembra essere faticosa per le tante tappe fatte e soprattutto vana perchè di Lorenzo Bartolini non sembra esserci traccia, ma quando le speranze sembrano essere perdute finalmente Claire ritrova il suo principe azzurro dopo cinquanta anni. Durante il viaggio Sophie e Charlie hanno continui battibecchi che celano l’inizio di un qualcosa di magico e inaspettato.

Il film si presenta con un cast giovane e significativo, la protagonista Sophie è interpretata da Amanda Seyfried, Charlie da Christopher Egan, Claire da Vanessa Redgrave e ci sono attori italiani come Luisa Ranieri e Franco Nero. Le location del film si sono divise tra New York e l’Italia, tra Verona, Siena e il lago di Garda.

La storia romantica e divertente cattura l’attenzione del pubblico più sognatore che ama immedesimarsi in un bel sogno d’amore come quello di Romeo e Giulietta con la differenza che il lieto fine è sempre a un passo dal bilico. Per chi crede nell’amore e nei suoi aspetti questo film è la dolce ricompensa per i desideri inespressi…

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Recensione Letters to Juliet