Stefano Sollima torna al poliziottesco con ACAB All Cops Are Bastards

Il film ACAB All Cops Are Bastards

Al debutto sul grande schermo, Stefano Sollima torna a cimentarsi con il genere poliziottesco che lo ha portato al successo con la regia di “Romanzo criminale - La serie”. Per questa nuova avventura di “ACAB – All Cops Are Bastards”, il regista romano può contare su un cast di tutto rispetto, formato da Pierfrancesco Favino (Il Libano nel film di Placido), Filippo Nigro, Marco Giallini, Andrea Sartoretti e Domenico Diele.

Ispirato all’omonimo romanzo di Carlo Bonini, “ACAB – All Cops Are Bastards” ci conduce nel pericoloso mondo del reparto mobile della polizia per raccontare una storia vera, vissuta attraverso le gesta dei protagonisti Cobra (Favino), Negro (Nigro) e Mazinga (Giallini). Tre “celerini bastardi”, per dirla con il motto ideato dal movimento skinhead inglese degli anni ’70.

Già, perché Cobra, Negro e Mazinga si sentono più celerini che poliziotti: vivono a contatto con la violenza, sanno cosa significa essere un bersaglio e per questo si ribellano a una società senza regole scegliendo farle rispettare anche con l’uso spregiudicato della forza.

Sarà la giovane recluta Adriano (Diele), con la sua educazione alla legalità, a fornire la lente ideale per conoscere dall’interno il controverso “reparto mobile”. Sullo sfondo, vicende di scottante attualità e violenza urbana, come il G8 di Genova e la morte del tifoso laziale Gabriele Sandri.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Stefano Sollima torna al poliziottesco con ACAB All Cops Are Bastards