Steve McQueen dirige Michael Fassbender in Shame

Michael Fassbender in Shame di Steve McQueen

Con Michael Fassbender nel ruolo del protagonista Brandon, il film “Shame” rappresenta la seconda collaborazione tra l’attore di origini tedesche e il regista Steve McQueen, dopo l’acclamato “Hunger” del 2008. La pellicola amplia gli orizzonti del film premiato con la “Caméra d’or” a Cannes proponendo un storia con diversi personaggi alle prese con i rapporti interpersonali.

Su tutti Brandon, eletto a simbolo del nostro tempo, in cui la grande libertà di cui godiamo finisce per trasformarsi in una sorta di prigione. Trentenne, cittadino di New York e persona di successo, Brandon ha tutto ciò che una persona della sua età può volere… è questa la causa dei suoi mali.

Schiavo della routine, Brandon è un playboy elegante e capace, ma le sue storie non durano più di una notte. E’ veramente felice? L’arrivo della sorella Sissy, interpretata da Carey Mulligan, arriverà a sconvolgere la vita di Brandon conducendolo lontano dagli ambienti buoni di New York e nella natura di un essere ribelle. Al cinema da venerdì 13 gennaio, “Shame” di Steve McQueen è un’indagine sotto la superficie del nostro vivere, alla ricerca dei veri bisogni. Crudo e reale, il film arriva in Italia con il divieto ai minori di 14 anni.

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > Steve McQueen dirige Michael Fassbender in Shame