The wedding party: Kirsten Dunst damigella improvvisata

La commedia The wedding party

Dopo “Una notte da leoni” nulla è più come prima, almeno all’apparenza. Un tempo c’erano i film sui college statunitensi a monopolizzare il genere della commedia divertente, mentre oggi la protagonista assoluta è la vigilia delle nozze, con relativi adii al celibato/nubilato. Per “The wedding party” il discorso vale solo a metà, in quanto si tratta della versione per il cinema di “Bachelorette”, opera teatrale che la regista Leslye Headland ha voluto portare sul grande schermo.

Il risultato è un film divertente che, a differenza di altri titoli, ha per protagoniste un gruppetto di ragazze, capitanate da Kirsten Dunst, nei panni di Regan. Tutto nasce,infatti, quando la perfettina Regan viene chiamata a fare da damigella d’onore a Becky (Rebel Wilson), ex compagna del liceo cicciottella che sta per sposare un ricco newyorkese nello sfarzo di Manhattan. Per Regan si tratta di uno shock, tanto che per calarsi nel suo ruolo di damigella chiede aiuto a due ex compagne di scuola: Katie (Isla Fisher), carina ma poco sveglia, e Gena (Lizzy Caplan), pungente come poche.

Regan, Katie e Gene hanno il dovere di organizzare una festa memorabile a Becky, uno wedding party memorabile… peccato che la loro ex compagna di liceo è molto cambiata dai tempi della scuola. Quello che doveva essere l’addio al nubilato si trasforma in una notte di follia, fino al punto che il matrimonio di Becky potrebbe addirittura saltare. Ce la faranno Regan, Katie e Gene a rimediare ai loro pasticci?

Appassionato di Cinema?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Cinema > The wedding party: Kirsten Dunst damigella improvvisata