Aumentano prezzi: famiglie al discount e a caccia di offerte

Supermercato

Il clima di incertezza economico, il rincaro dei listini per i prodotti più acquistati, come cibo e carburanti, ma gli italiani devono fare i conti con la necessità del risparmio. “I continui rincari dei carburanti si abbattono su tutta la filiera – spiega la CIA -, stravolgendo i conti delle aziende agricole e aumentando i costi delle famiglie per la tavola”

Come reagiscono gli italiani? La reazione più evidente, secondo la Confederazione italiana agricoltori, consiste nella diminuzione dei prodotti nel carrello della spesa. Contemporaneamente, gli italiani si rivolgono ai discount, dove spesso trovano prezzi più abbordabili, e si dimostrano particolarmente attenti alle promozioni commerciali. Non si tratta di casi isolati, in quanto il fenomeno della caccia all’offerta interessa quasi il 40% delle famiglie.

Qual è il trend dei prezzi? Superate le difficoltà di febbraio per il maltempo, a marzo pesano i nuovi rincari dei carburanti che spingono all’insù il prezzo di beni di largo consumo: il pane è aumentato del 2,7%, la pasta del 2,4%, il vino del 3,5%, fino al caffè che si impenna del 12,8% e lo zucchero del 12,6%. Senza scioperi dei trasportatori e maltempo, invece, si riassestano i prezzi della verdura, a meno 2,4% rispetto a febbraio, ma anche del pesce fresco che scendono dell’1,1%.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Aumentano prezzi: famiglie al discount e a caccia di offerte