Caldo e afa: è boom di consumi per frutta fresca e verdura

Frutta

Manca ancora e poco e finalmente le temperature torneranno su valori normali per questo periodo della stagione. Lo assicurano i meteorologi, ma nel frattempo siamo tutti alle prese con questo caldo record. A tal proposito, sono indicative le cifre Coldiretti che parlano di un aumento del 40% gli acquisti di frutta e verdura rispetto alla scorsa settimana. Un dato notevole, se si considera il fatto che sono 20,3 milioni gli italiani che mangiano sempre, sia a pranzo che a cena, la frutta fresca e addirittura un milione quelli che non la consumano mai.

“Il miglior modo per combattere il caldo e l’eccessiva sudorazione è quello – spiega la Coldiretti – di mangiare cibi rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l’organismo, come la frutta e verdura di stagione che aiuta a sconfiggere l’afa di questi giorni e assicura un pieno di salute”.

Ad ogni modo, sempre l’associazione segnala che l’andamento settimanale non ha salvato le sorti di una stagione particolarmente negativa per la produzione nostrana, con perdite nell’ordine dei 300 per le sole pesche, alle quali si somma il bilancio in rosso anche di alte varietà di frutta e verdura di stagione, come i cocomeri.

“Quest’estate si è allargata senza giustificazioni – sottolinea la Coldiretti – la forbice dei prezzi della frutta fresca tra produzione e consumo. Una situazione che danneggia gli agricoltori costretti a lavorare in perdita, ma anche i consumatori che potrebbero acquistare maggiori quantità e a condizioni più vantaggiose”.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Caldo e afa: è boom di consumi per frutta fresca e verdura