Cenone Capodanno a casa e italiano: cotechino, zampone e spumante

Capodanno

Sarà un Capodanno all’insegna dei prodotti e delle ricette della tradizione italiana per la maggioranza delle persone che, archiviate le mode esterofile, sceglieranno un menu “made in Italy” per risparmiare, senza rinunciare alla qualità. Caviale e champagne lasceranno così il posto a cotechini, zamponi, lenticchie e spumante per una spesa di Capodanno per le famiglie che, secondo la CIA, sarà complessivamente poco superiore ai 2 miliardi di euro: il -10% tendenziale.

La scelta di un menu italiano per il Capodanno 2012 deriva anche dal fatto che molti, ben 4 italiani su 5, sceglieranno la formula del cenone a casa, con la spesa media che viene ridotta così in 33 euro a persona: 1,2 miliardi di euro per il cenone e 800 milioni per il pranzo del primo gennaio. Ristoranti o trattorie, con menu spesso meno genuini e più costosi rispetto a quello casalingo, ospiteranno meno del 20% degli italiani.

Imprescindibili, sia che si tratti di case o ristoranti, sono prodotti tipici come cotechini e zamponi (con un consumo di oltre 5 milioni di chili) e lenticchie (2 milioni di chili in totale per un consumo pro capite di 20-30 grammi). Verranno stappate 80 milioni di bottiglie di spumante, italiano nel 95% dei casi. Non mancheranno nemmeno panettone, pandoro, salsicce, anguille e capitoni, oltre alla pasta all’uovo e alla frutta secca. Tra le ricette tipiche, in Emilia Romagna si prepareranno i tortellini, in Piemonte gli agnolotti, in Veneto la polenta, in Lombardia i risotti, in Toscana vinceranno i crostini ai fegatini e la pappa al pomodoro e al Sud non mancheranno pasta fatta a mano e pesce azzurro.

Tornando a cotechini e zamponi, i veri must della tradizione insieme alle lenticchie, è l’Aduc a spiegare la differenza tra i due prodotti. Nati all’inizio del 1500, per utilizzare le parti del maiale meno pregiate, cotechini e zamponi sono oggi un piatto prelibato… ricco di sorprese e calorie. Entrambi sono preparati con le parti meno nobili del maiale (muscoli di spalla, cotenna, lardo, musetto, orecchie) che vengono macinate e speziate (sale, pepe, noce moscata, cannella, salnitro, ecc.) prima di essere avvolte: nella cotenna della zampa per lo zampone e nel budello per il cotechino. Attenzione all’involucro: se la cotenna dello zampone è commestibile, per il budello è bene leggere con attenzione l’etichetta per capire se è naturale o sintetico. Ultimo avviso per coloro che sono sempre attenti alla dieta, anche a Capodanno: 100 grammi di cotechino o zampone possono raggiungere le 450 kilocalorie, con valori nutritivi che segnalano il 42% di grasso e il 17% di proteine.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Cenone Capodanno a casa e italiano: cotechino, zampone e spumante