Censimento ISTAT: situazione normalizzata per Internet e uffici postali

Censimento Istat

Piace agli italiani l’opzione Internet per il Censimento della popolazione e delle abitazioni, preferita da un elevato numero di persone alla soluzione che prevede la tradizionale compilazione del questionario cartaceo e alla consegna negli uffici postali.

I primi dati, forniti dall’ISTAT, indicano che alle ore 13:00 del 10 ottobre sono state già oltre 340 mila le persone censite via Internet, pari a circa 50 mila persone l’ora. Proprio questo notevole flusso di contatti verso il sito allestito per il Censimento aveva provocato, almeno nella prima giornata, numerosi blocchi e rallentamenti della piattaforma. Un problema che appare comunque rientrato, per una maggiore “diluizione” delle compilazioni nell’arco della giornata e per l’intervento di Telecom Italia che ha raddoppiato la potenza dell’intero sistema di raccolta dati.

Per quanto riguarda la versione su carta del 15° Censimento della popolazione e delle abitazioni, da segnalare che sono già al lavoro i 14 mila uffici postali adibiti alla raccolta dei modelli compilati. Anche in questo caso non sono mancati disservizi, pare risolti, ma alle ore 13:00 di ieri erano stati già riconsegnati oltre 70 mila plichi.

Segnaliamo che il termine ultimo per la compilazione via Internet del questionario e della riconsegna del cartaceo resta quello della fine dell’anno in corso per le famiglie che risiedono nei Comuni con meno di 20mila abitanti, fino al 31 gennaio 2012 per quelle residenti in Comuni con popolazione compresa fra 20mila e 150mila abitanti, fino al 29 febbraio 2012 per le famiglie residenti nei Comuni con più di 150mila abitanti. Dal 21 novembre saranno operativi anche i rilevatori comunali per la riconsegna.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Censimento ISTAT: situazione normalizzata per Internet e uffici postali