Come orientarsi nella scelta del pigiama giusto per i più piccoli

pigiama-bambini-in-spugna-di-cotone-biologico_1638

Per la notte, in passato si indossava una semplice camicia da notte bianca, senza fronzoli, applicazioni, pizzi o ricami, sia per gli uomini che per le donne. Poi è subentrato il pigiama, un capo d’abbigliamento di origine orientale, composto da un paio di semplici pantaloni larghi e comodi, introdotto in Europa nel corso del XVII secolo dai coloni inglesi. Una volta importato nel nostro continente, il pigiama è stato completato con una parte superiore coordinata, con bottoni, realizzata in tessuti leggeri per l’estate e più pesanti per l’inverno.

Nel tempo il pigiama ha subito molte modifiche nelle forme, nei colori e nei materiali, fino a diventare un capo comodo, confortevole e dal design esteticamente molto gradevole, caldo o fresco a seconda della stagione, da indossare non solo durante la notte ma anche nei momenti di relax serale prima di andare a dormire.

Realizzato inizialmente solo in tessuti naturali, oggi il pigiama viene proposto in un’ampia varietà di materiali, la cui scelta dipende sostanzialmente dalla stagione, dalle condizioni climatiche e delle proprie esigenze personali. Tessuto fresco, leggero e traspirante, il cotone è l’ideale per i pigiami estivi per i bambini, in quanto è anallergico, si può comodamente lavare sia a mano che in lavatrice ed è resistente ai lavaggi frequenti. La pelle dei bambini è estremamente delicata, e si consiglia pertanto di evitare le fibre sintetiche che possono dare luogo ad irritazioni e dermatiti. Fra le migliori aziende italiane di intimo e pigiami segnaliamo Cotonella, sempre all’avanguardia su materiali e ricerca.

Per favorire un sonno profondo e sereno ai propri figli, è essenziale scegliere un pigiama che sia comodo, confortevole ed adatto alla stagione in corso, con un design allegro e divertente. È importante che il pigiama sia facile da indossare e che abbia stampe divertenti, con personaggi dei cartoni animati o dei fumetti, per rendere il cambio del pigiamino un momento piacevole. I più richiesti sono i personaggi Disney, ma anche le squadre di calcio per i maschietti e gli animali per le femminucce.

Le condizioni climatiche determinano non solo il tipo di tessuto ma anche la lunghezza del pigiama. Il pigiama estivo tradizionale due pezzi è composto da una maglietta a mezze maniche ed un paio di pantaloni corti o shorts con elastico o coulisse in vita, dai colori vivaci e con simpatiche stampe che raffigurano i personaggi dei fumetti o dei cartoni animati. Sono altresì disponibili pigiami costituiti da un pezzo unico, adatti ai più piccoli.

Per l’inverno, si consiglia di utilizzare pigiami a manica lunga, con o senza polsini, o i modelli interi in morbido pile, privi di bottoni e con pratica chiusura zip, che coprono perfettamente il bambino dai piedi al collo, mantenendolo ben caldo anche qualora si dovesse scoprire.

Quando si acquista un pigiama o dell’intimo da notte per bambini, oltre a valutare l’estetica e controllare con attenzione l’etichetta per accertarsi che i capi siano in fibre naturali, si consiglia di acquistare una taglia in più rispetto a quella attuale. Tieni conto che, a quell’età, i bambini crescono a vista d’occhio e, acquistando un pigiamino di una taglia più grande, avrai modo di farlo sfruttare al piccolo un po’ più a lungo.

Vuoi scoprire la collezione Cotonella di pigiami per bimbo? Clicca qui.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Come orientarsi nella scelta del pigiama giusto per i più piccoli